Notti di Pesah, 1942 – Yala Korwin (traduzzioni)

Mancu un brumulu di livamu
O pani azzimu
È micca manna caduta

Acqua ùn hà schizzittatu
‘llu muru ‘llu bunker
L’ultimu pomu
era partutu.

Ci semi seduti è avemi magnighjatu
Pezzi di pomu
Più amari cà l’arba.

Ùn avemi avutu l’animu di cantà
è apra a porta
Pà Elijah.

Ci semi aggrunghjati, avemi pregatu
Tandu chì i pilastra di nivula
Erani massighjati sopra à i nosci ciarbedda

è i pilastra di focu
S’alzaiani comu trappuli ardenti.

Lasciate un cummentu ?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.