Tempuli : Speranza è scunfitta

Nuvesimu capitulu

A seanza di gloria.

Ghjovi u 17 di dicembri di u 2017, 11 ori di mani.

A seanza d’inaugurazioni à a righjoni di Tempuli inizia pianamenti è bè.

Ind’i curridori, i sucialisti è i cumunisti sò in disaccordu.

Disaccordu di forma è di prima impurtanza : u candidatu.

Francis Contarno si pensa legitimu pà rapprisintà a manca quandu u gruppu di u PC, eddu, sogna à una sola cosa : i piazzi.

Esclusu da u puteri duranti à più di 25 anni, pensa à l’astinsioni pà pudè raccoglia a siconda vice-presidenza di l’assemblea, a terza essendu riservata à una eculugista di u gruppu di manca di Marcel Empona, alleatu di Tata Mariella.

I centu cunsiglieri sò chjamati à vutà. Si spiazzani tutti.

Tandu, « Tata » hè eletta prisidenti incù i 31 voci di u P3 è i 20 di u gruppu di Empona. L’amichi di Tata so ghjunti in gruppi di 20 in tribuni è facini un rimori tremendu.

Nutemu à l’astinsioni di i 9 cumunisti è di i 12 di dritta.

U PS (20) è u FN (8) ani vutatu pà i so candidati. 51 vs 21, u ghjocu hè di ghjà finitu.

Tandu, Tata si pesa incù u so garofanu è u tradiziunali pin’s di Lenin.

20180728_172707_HDR

 

U PS esci di a seanza gridendu di manera massiccia i cumunisti di essa cusì vinduti à a campiona di u pupulismu.

I vice presidenzi sò attribuiti à u P3 pà a prima (60 voti pà Antoinette Giampadri, fedela di Miralotta), à u PC pà u sicondu (Jean-Claude Sadreri), à Marina Cosibatti di E ! pà a terza. Trè nemichi di u merri di Tempuli.

Issa nutizia passa mali in Tempuli, induva u merri pripara una cunfarenza di stampa.

Issa cunfarenza hà un tema pricisu : « Miralotta, Mariella? Tutti legati contr’à u merri di Tempuli »

Si teni à 11.30 di mani, incù guasgi tutti l’eletti di a maghjurità Tempulisi, eccetti i dui sustegni storichi di Tata Mariella.

Si lamenta di l’assenza di cunsiderazioni di Miralotta è di Mariella. Peghju, si pensa una vittima di l’ambizioni senza misura di Miralotta, tandu presidenti di u dipartimentu. U dipartimentu, chì, sicondu à Cassapi, tadda i finanziamenti di a cumuna, versendu solu 70 % di i soldi prumessi.

Miralotta hè tandu divintatu u so nemicu. Iss’ultimu hà apprufittatu di a ghjuventù è di l’assenza d’esperienza di Cassapi pà fallu cascà d’una manera o di l’altra.

Cum’è i prublemi ùn ghjunghjani sempri da solu, ancu pà Tata Mariella, a sittimana di l’inaugurazioni, i media facini un’inchiesta annantu à i scagni di votu. I pruceduri sariani sbaddati in certi scagni induva l’amichi di a prisidenti ani frodatu, dendu risultati irrealisti. U PS dicidi di portà una lagnanza annantu à 6 scagni in Tempuli induva i risultati erani di più di 75 % pà u P3, incù firmi dubbitosi.

Tandu, i festi di a fini d’annata si passani bè, senza rimusciu particulari.

L’azzioni principali ricumminciani à u mesi di ghjinnaghju.

U consigliu municipali di u mesi di ghjinnaghju hè perturbatu da a vinuta di Miralotta è di Tata Mariella ind’è a zona riservata à u publicu. U merri faci piantà u cunsigliu municipali mentri chì una baruffa schiatta trà partigiani è uppunenti di u duo Mariella/Miralotta.

Miralotta è Mariella sò accusati di impedì a tinuta di a seanza è di vulè fà cascà u merri. I dui prutagunisti sò missi fora da a pulizza municipali è i vigili.

Ben sicura, tutti i parti si accusani incù cumunicati di stampa, trattendu l’unu di « minable, idiot », « chienne ». È ancu di più.

À un tal puntu chì l’amichi di u merri è di l’altri parti ùn si dicini più bonghjornu. Tuttu hè divinutu malsanu in Tempuli.

U cunsigliu municipali di u 20 di marzu vedi nascia un novu gruppu : Quiddu di “I pupulari pà Tempuli / Li poblari po Tempuli”, gruppu custituitu di 2 eletti di manca è 13 eletti favurevuli à Miralotta/Tata Mariella.

In primu sughjettu, iss’eletti mettini in baddu una muzioni di censura, scunfitta à una voci di maghjurità (15+2 (FN)+8 (manca) vs 26, annantu à 51 eletti). A tensioni si senti è si vedi mori.

Tuttu u mondu hè stancu da tuttu ciò chì si passa.

I rapporti di u merri sò appena vutati à una voci di maghjurità, ancu quiddi d’intaressu generali. Ancu i PV di seanza, in generali vutati da tutti.

Una riunioni di crisi hè decisa da u merri u lindumani. Tandu, i media ani scupartu una froda è a so maghjurità hè missa in seria difficultà. Lascià u mandatu di merri ? Mai. Eddu priferi à mora arrittu, cumbattendu.

Cum’è una cattiva nutizia ùn ghjunghji mai sola, u lindumani, u 21 di marzu, Cassapi hè missu in esamini pà impieghi fittivi à a merria di a so mamma, u so babbu, unu di i so cugini è a so zia à piazzi di prima scelta.

In fatti, issi parsoni erani cunsiderati cum’è « Cadre A » senza avè una sola qualificazioni, omancu u bascigliè. Ùn viniani mai in merria à travaddà, nimu ùn li cunniscia, eccezzioni fatta di u bugettu di a cità : 4300€/mesi ciascunu.

U scandalu schiatta subitu in cità è in altrò.

I prutagunisti sò rinviati da a merria mà u scandalu hè sempri più impurtanti.

Scandalu fatali ?

A ghjustizia faci tandu u so travaddu è a vita cuntinuveghja in Tempuli.

Lasciate un cummentu ?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.